Estivare

Il rospo, nobilissimo animale, di inverno va in ibernazione. Ripresa  vita in primavera precoce,  si dedica in estate a una intensa (intensa per un rospo, s’intende) vita notturna, mentre di giorno poltrisce nella sua fresca, umida tana. Può essere che abiti in anfratti ombrosi di rocce umide, in pozze protette e fangose.

Bufo abitava nel mio giardino di Torre d’Isola, dentro al tombino dell’acquedotto. La prima volta che l’ho incontrato, più che vederlo l’ho sentito. Non stava gracidando: ho sentito  lo sciaguattare della sua camminata, sono uscita e l’ho visto. Per un rospo stava andando velocissimo, le zampe in movimento alternato: quelle posteriori allungatissime, una per volta, per spingersi.  Fosse stato un umano, avrebbe avuto una certa statura, un po’ di pancia, gambe lunghe e sciolte. Forse non proprio un principe, ma un dinoccolato dandy inglese.  Ha girovagato, poi è tornato nella sua tana. Aveva potuto farsela perché essendo il coperchio del tombino piuttosto pesante, non lo avevo rinchiuso completamente dopo una necessarissima apertura da allagamento domestico. Lasciai l’apertura tutta l’estate; oltre ad una certa eleganza, che non guasta mai, era utile: faceva strage di zanzare. 

Ma, se il caldo sale, diventa eccessivo, va in estivazione, rallenta il battito, si fa immobile, non mangia, non cresce: è il suo modo per sopravvivere.

Ecco, qui volevo arrivare. Non so come sarei da rospa. Forse non avrei un allungo di zampa eccezionale, data l’altezza, ma il caldo sta diventando eccessivo. Sto per andare in estivazione. Vi saluto tutti per un periodo imprecisato. Se volete avere notizia del mio ritorno cliccate su quel quadratino rosso che sta sulla side bar della pagina in cui il sito si apre o optate per un richiamo via mail. Sarete avvisati.

Informazioni su ceciliamacagno

Art therapist, artist,
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Estivare

  1. elena ha detto:

    Non so se anche i rospi possono rientrare nella categoria di “quelli che se baciati diventano principi”, appannaggio sinora dei ranocchi… ma: se il tuo dandy-rospo abita ancora nel tuo tombino, posso provarci quando vengo a trovarti? 😉 Elena

    • ceciliamacagno ha detto:

      Cara Elena, purtroppo sono io che non ho più la casa vicino a quel tombino: era quella grande dove ho abitato con i miei figli e da cui ho traslocato in una più piccola l’anno passato. Ma di rospi la zona abbonda. Potremmo cercarne uno ad hoc per quando vieni. Cecilia

      >—-Messaggio originale—-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...