Maggio

Maggio è mese sontuoso, i verdi di Aprile si saturano e con loro i colori dei fiori, i sapori delle fragole, dei piselli, delle erbe di campo che diventano più amare e dure e bisogna proprio cuocerle…
Per me è anche mese di nostalgie… Nata in famiglia cattolica, da piccina andavo ai Rosari serali. Piccola e magra, tutta ricci ingarbugliati e vestiti smessi aspettavo le uscite per quel che raccontavano al sentire. Prima di tutto era questione di odori: le rose, il ligustro e a fine mese il fieno  appena tagliato, selvatico e inebriante. Non sapevo ancora che nome avessero i profumi,  direi  che diventavo quei profumi, così come mi accadeva di essere una con la luce di mercurio, o con il  contatto di chi avevo o mi teneva per mano. La nonna, le sorelle.

La strada era anche rumori: chiocciare di galline, abbaiare di cani, chiacchiere che provenivan dalle corti.  Semplicità e un arrangiarsi: ero nata e abitavo nella parte povera della città.

Quello della chiesa, una volta entrata era  odore di incenso e povertà, di bambini poco lavati e delicati profumi di ragazze.  Quasi tutte donne stanche e vecchie, con nipoti di varia età. Le donne in nero per la maggior parte; un nero che sapeva al naso di lana vecchia e naftalina.  Avevo sonno e cercavo di resistere ma poi tra il calore e il cullare delle preghiere litanie crollavo a poco a poco addosso a mia nonna Maria (eccola bambina…). Era come dire? tutto appropriato.

Nostalgia di una presenza di sè come solo i bambini…ero lì e ogni cosa era indissolubilmente anima e corpo.

La Sensazione nutriva il Sentimento.

Mi è rimasta una traccia importante, un amore per le Litanie Lauretane che è amore per la profondità del femminile e di una capacità di Sentimento che solo femminile non è.

Mi è rimasto il senso del sacro e il ritrovarmi a volte, senza averlo preordinato, sulla soglia dei Misteri…Mi basta una rosa che sfoglia petali e profumo e la mia anima ricorda.

 

 

Informazioni su ceciliamacagno

Art therapist, artist,
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Maggio

  1. Estella Guerrera ha detto:

    i tuoi lavori sono davvero molto belli! mi risuona così tanto questa poetica degli oggetti del passato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...