Category Archives: Uncategorized

Preghiera a sua madre…

Interrompo il flusso sulla cera e dedico questa poesia di Mariangela Gualtieri a mia Madre e a mia Sorella che la cura. Ciao Elena, so che leggerai da Facebook. Preghiera a sua madre perché muoia Tu drappeggi dentro ore lunghissime … Continue reading

Posted in Uncategorized | 2 Comments

Beuys e la sacralità della natura

Mi trovo a disagio: come arrivare alla cera e a Beuys senza qualche traccia su questo artista? Ancora più a disagio: come faccio a raccontare qualcosa di significativo su Beuys senza disperdemi e partendo, come non bastasse, dal fatto che … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Beuys e i massi di cera

Quello che scriverò è una personalissima riflessione sui Massi di cera di Beuys incontrati a Berlino. Parte dalla sensazione nata in quell’incontro, dai primi rapidi pensieri, associazioni e ricordi di letture in seguito cercate. La vista La vista rimandava al … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

materia ermeticamente chiusa

Durante l’estate ho ri-preso l’abitudine di andare a camminare la mattina. Mi restituisce energia e mi fa sentire felicemente nutrita di bellezza e pregna del piacere della forza della gambe. pregna, sì, non mi piace molto, ma è la parola … Continue reading

Posted in Uncategorized | 2 Comments

Sii dolce con me. Sii gentile.

Due poesie di Mariangela Gualtieri per salutarvi da quest’inizio d’anno già colmo. Sii dolce con me. Sii gentile. (da Bestia di Gioia ) Sii dolce con me. Sii gentile. E’ breve il tempo che resta. Poi saremo scie luminosissime. E … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Banalità natalizie

    Ci sono storie di Bambini felici e innocenti. Questi Bambini, loro sì, aspettano Natale con gioia. Non tutti, no. Ci sono storie di Bambini tristi, sono normalmente quelli a cui pensiamo di più e insieme di meno. Ogni … Continue reading

Posted in Uncategorized | 2 Comments

Un saluto a Luca de Filippo

  Sarà che mio padre era per metà napoletano, ma i De Filippo, Eduardo prima, Luca poi li ho sempre amati. Ne ho amato i volti, gli occhi tristi e ironici insieme, intelligenti, la presenza, la ricerca di un senso … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment