Un saluto a Luca de Filippo

220px-luca_de_filipponazionale

 

Sarà che mio padre era per metà napoletano, ma i De Filippo, Eduardo prima, Luca poi li ho sempre amati. Ne ho amato i volti, gli occhi tristi e ironici insieme, intelligenti, la presenza, la ricerca di un senso possibile attraverso il teatro. Di Edoardo ho amato la capacità di denuncia sociale e lo sguardo tagliente sulle scene famigliari, l’avventurarsi in modo poetico e spietato nei pregi e difetti della napoletanità.

Di Luca  ho amato il riserbo, il rigore; la capacità di ricordare sempre il padre e portarlo con Sé ( eredità schiacciante e meravigliosa) trovando luoghi e ragioni per poter vivere la propria differenza.

Ricordo Luca De Filippo, morto venerdì scorso, con una intervista di Doppiozero

 

About ceciliamacagno

Art therapist, artist,
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s